Regolamento

Art. 1 - TESSERAMENTI

La quota associativa deve essere versata ogni anno entro il 31 dicembre dell’anno che precede l’iscrizione, pena la sospensione del funzionamento della tessera del PrenotaWEB, il divieto di accesso ai campi, alla palestra e spogliatoi/docce. Il perdurante stato di morosità accompagnato dalla reiterata fruizione dei servizi da socio, comporta l'adozione da parte dei Consiglio Direttivo di provvedimenti disciplinari secondo quanto stabilito dall'art. 11 del presente Regolamento.

È possibile richiedere il tesseramento all’Associazione durante il corso dell’anno: presentando la richiesta da gennaio a maggio dovrà essere corrisposta all’Associazione l’intera quota annuale in vigore. Per tesserarsi “in corsa” a partire dal mese di giugno fino al mese di dicembre la quota associativa da corrispondere sarà:

  • quota mensile socio per il numero di mesi che rimangono alla scadenza dell’annualità compreso il mese della richiesta.

 

Art. 2 - IDONEITA' SPORTIVA, VISITA MEDICA

Lo svolgimento della pratica del tennis e l’utilizzo della palestra sono subordinati alla consegna in segreteria della certificazione medica attestante l’idoneità sportiva agonistica (per i soci agonisti) oppure non agonistica (per i soci non agonisti o frequentatori della palestra) in corso di validità; in assenza del citato certificato è assolutamente vietata ogni attività sportiva all’interno del Circolo.

Per evitare falsificazioni o l’archiviazione di documenti illeggibili od incompleti il socio è tenuto a presentare in Segreteria il certificato medico nella sua forma originale; sarà la stessa Segreteria ad effettuare copia del documento, archiviarlo e a restituirlo al socio.

 

Art. 3 - ACCESSO AL CIRCOLO, ORARI

L'accesso alle strutture del circolo è riservato esclusivamente ai soci in regola con il pagamento delle quote sociali; l’accesso ai campi da gioco è consentito soltanto ai soci in possesso del certificato medico (per agonista o non agonista in relazione alla tipologia di tesseramento) in corso di validità.

L'orario di apertura del Circolo sarà determinato dal Consiglio Direttivo in ragione delle esigenze connesse ai cambi di stagione, ad eventuali accordi raggiunti con i soci gestori del bar-ristorante in quel periodo o imputabili ad eventi sportivi in corso di svolgimento.

 

Art. 4 - SISTEMA DI PRENOTAZIONE CAMPI "Prenotaweb"

La prenotazione dei campi tennis avviene mediante il sistema di prenotazione on-line denominato PrenotaWEB, raggiungibile in internet al link https://app.prenotaweb.it/#/login

Ad ogni socio, all’atto della prima iscrizione all’Associazione, viene consegnata una tessera plastificata contenente le credenziali per poter accedere al sistema di prenotazione campi on-line. Da settembre 2018 il sistema PrenotaWEB automatizza l’accesso ai campi con accensione e spegnimento di luci e riscaldamento nel periodo invernale.

La segnalazione di qualsiasi inconveniente potrà essere fatta al bar o ad uno qualsiasi dei componenti del Consiglio Direttivo.

I soci sono tenuti ad un utilizzo corretto delle credenziali per le prenotazioni, in particolare:

la tessera è personale, quindi non è cedibile a parenti, famigliari o conoscenti non tesserati. Non è neppure cedibile ad un altro socio. Saranno sanzionati con un’ammonizione orale ed un’ammenda di € 50,00, che verranno addebitati sulla tessera, tutti coloro che avranno prenotato il  campo o  effettuato il  secondo accesso per  favorire il  gioco di  persone non associate; verranno parimenti sanzionati comportamenti che favoriscano l’entrata in campo di giocatori privi  di  certificazione  medica  di  idoneità  all’attività  sportiva  oppure  di  certificato  medico scaduto, siano essi associati oppure ospiti (art. 9 del presente regolamento); vigono le precedenti regole per le tessere-compagnia, ma l’ammenda viene stabilita in € 150,00 (da applicarsi alla tessera-compagnia) e sarà accompagnata da ammonizione orale per il Capitano/Referente della compagnia e per tutti i giocatori presenti in campo con il non associato o il giocatore non munito di certificato medico in corso di validità.

 

Art. 5 - REGOLAMENTO CAMPI

L’ora di gioco è di 55 minuti al termine dei quali è obbligatorio rendere il campo idoneo al gioco tramite il passaggio della stuoia su tutta la superficie in terra rossa e sistemando eventuali buche od avvallamenti ove possibile; i giocatori, nel caso ravvisino situazioni non risolvibili autonomamente, sono tenuti ad avvisare il custode, se presente, oppure segnalare le problematiche al bar.

Nel periodo estivo occorrerà innaffiare il campo e comunque sempre dopo aver passato la stuoia su tutta la superficie del campo. È estremamente raccomandata una dispersione a pioggia avendo cura di coprire uniformemente tutte le zone del campo. È fatto assoluto divieto innaffiare il campo senza prima averlo rassettato con il passaggio della stuoia.

L’ingresso in campo è consentito solo all’inizio dell’ora di gioco ed esclusivamente con scarpe da tennis idonee alla terra rossa; inoltre tutti i soci sono tenuti ad indossare una tenuta sportiva ordinata e decorosa. Non sono gradite divise con magliette senza maniche, canotte (tipo basket) oppure pantaloncini da calcio. È assolutamente vietato giocare senza maglietta.

I campi da tennis sono sempre a disposizione dei soci, salvo quando Presidente o componenti del Consiglio Direttivo ne vietino l’uso per favorire gare o tornei in corso di svolgimento, impraticabilità o altre cause come manutenzione e/o riparazione.

Sui campi da tennis è vietato usare in modo inappropriato palline da tennis e racchette; è vietato quindi lanciare, sbattere oppure rompere racchette per scongiurare che queste azioni biasimevoli possano procurare danni a persone e cose.

Non è consentito entrare in campo e/o proseguire il gioco nell’ora successiva senza aver prenotato il campo.

Sarà possibile disdire la prenotazione con un preavviso di 48 ore; al fine di lasciare quanto più libere possibili le griglie di prenotazione del PrenotaWEB, si raccomanda di ricorrere ad una simile evenienza solo in casi eccezionali, in caso contrario, l’ora di gioco dovrà comunque essere corrisposta per intero salvo imprevisti e/o cause di forza maggiore.

Le lezioni di tennis all’interno del circolo possono essere impartite solamente dal Maestro, dagli Istruttori e da tutte le persone autorizzate dal Consiglio Direttivo.

 

Art. 6 – REGOLAMENTO PALESTRA

L'accesso in palestra è consentito a tutti i soci in regola col pagamento della quota sociale per l'anno in corso e che siano in possesso del certificato medico di idoneità all’attività sportiva (agonistica o non agonistica) in corso di validità.

Si elencano di seguito alcuni comportamenti da assumersi obbligatoriamente in palestra:

calzare sempre scarpe pulite, meglio dedicare alla palestra un paio di calzature esclusive;

utilizzare un asciugamano da stendere sopra le panche o le macchine da lavoro; scaricare le macchine dopo l'utilizzo e riporre i pesi negli appositi spazi; pulire gli attrezzi con l'apposito spruzzino igienizzante e rotolo di carta; mantenere in ordine tutto il resto dell’attrezzatura. Per quanto non ricompreso nel precedente elenco si confida nel buon senso e nella buona educazione di ciascun socio.

L'uso della palestra è consentito, in caso di corsi collettivi autorizzati, sempre nel rispetto del presente articolo del Regolamento interno.

 

Art. 7 - REGOLAMENTO BAR/RISTORANTE E SPAZI COMUNI

I soci sono tenuti ad indossare abbigliamento decoroso e consono al luogo e circostanza.

A titolo non esaustivo si elencano di seguito alcuni comportamenti da assumersi obbligatoriamente all’interno dei locali bar/ristorante, area verde/parco e parcheggio biciclette:  fruire rispettosamente della parte verde/giardino dell’Associazione; accedere alla palestra nel rispetto di quanto riportato all’art. 6; accedere ai locali spogliatoi/docce; il gioco delle carte e di altri giochi solamente nella stanza ad essi dedicata, ubicata sulla destra prima dell’entrata al bar; parcheggiare internamente biciclette, ma solamente negli appositi porta-biciclette;  riporre le borse e le sacche sportive sulle panche esterne al bar.

Per quanto non ricompreso nel precedente elenco si confida nel buon senso e nella buona educazione di ciascun socio.

A titolo non esaustivo si elencano di seguito alcuni comportamenti assolutamente vietati all’interno dei locali e delle aree aperte dell’Associazione: il turpiloquio e la bestemmia; fumare all’interno dei locali del bar-ristorante, negli spogliatoi oppure (durante la stagione invernale) all’interno dei palloni pressostatici; il gioco d’azzardo; ai minori di 12 anni non è consentito salire e/o sostare sulla scala che porta alla veduta panoramica (“casa sull’albero”) se non accompagnati da almeno un genitore; introdurre animali liberi di muoversi all’interno dell’Associazione: i cani, ad esempio, dovranno essere sempre tenuti al guinzaglio; i soci, inoltre, dovranno farsi carico dell’asportazione di eventuali deiezioni dei loro amici animali all’interno del circolo; recarsi al bar-ristorante o aggirarsi per l’associazione a torso nudo, in costume, accappatoio o canottiera; per salvaguardare gli aspetti del decoro e dell’igiene, introdurre sacche sportive all’interno dei locali bar e ristorante.

Per quanto non ricompreso nel precedente elenco si confida nel buon senso e nella buona educazione di ciascun socio. I soci, inoltre, devono farsi parte diligente nell'eliminare gli inconvenienti conseguenti al mancato rispetto da parte di altri soci delle regole di comportamento sopra elencate.

Le sanzioni di cui al successivo art. 11 del presente Regolamento vengono irrogate dalla Commissione Disciplinare.

 

Art. 8 – REGOLAMENTO SPOGLIATOI E DOCCE

La fruizione degli spogliatoi/docce è consentita a tutti i soci giocatori che debbano  prepararsi ad entrare in campo/palestra o che ne siano appena usciti; a titolo non  esaustivo si elencano di seguito alcuni comportamenti fortemente raccomandati all’interno degli spogliatoi e delle docce: entrare nei locali spogliatoi dopo aver sbattuto la terra rossa da sotto le scarpe; gettare negli appositi bidoni flaconi esauriti di detergente, prodotti cosmetici, contenitori e fluidi per lenti a contatto ecc.; tenere quanto più pulito il bagno (WC); risparmiare – per quanto possibile – l’acqua erogata dalle docce; dopo l’utilizzo, riporre l’asciugacapelli sull’apposito supporto; non lasciare appesi indumenti sudati agli attaccapanni degli spogliatoi; non asciugare mediante i termoconvettori indumenti sudati o scarpe; non tenere aperta la porta dei locali doccia: nel tempo, il vapore e l’umidità potrebbero danneggiare il rivestimento ligneo degli spogliatoi; al fine di permettere il corretto ricambio d’aria nel locale docce non chiudere le due finestre vasistas poste ai lati della stanza; all’interno degli spogliatoi e locali doccia è severamente vietato fumare.

Per quanto non ricompreso nel precedente elenco si confida nel buon senso e nella buona educazione di ciascun socio.

I soci devono farsi parte diligente nell'eliminare gli inconvenienti conseguenti al mancato rispetto da parte di altri soci delle regole di comportamento sopra elencate.

 

Art. 9 - OSPITE

Ogni socio può invitare, per giocare a tennis o altro, persone non iscritte all’Associazione.

I servizi di cui l’ospite può usufruire sono: utilizzo del campo da tennis con uno o più soci; utilizzo della palestra; utilizzo del ristorante.

Il socio che intende eccezionalmente invitare un giocatore per motivi fiscali ed assicurativi deve inserire l’ospite nel Registro Ospiti, posto nel bar del circolo, compilando correttamente l’apposito modulo. Il socio ospitante deve, altresì, consegnare all’atto della registrazione copia del certificato medico dell’ospite.

È possibile accedere all’Associazione come ospite per un numero complessivo di tre volte in un anno (inteso come “anno sociale” dal 1° gennaio al 31 dicembre).

Ogni socio (ed ogni COMPAGNIA) potrà invitare un massimo di tre ospiti ogni anno.

Il socio ospitante è responsabile del rispetto delle regole sociali e del buon comportamento dell’ospite.

È stabilito dal presente Regolamento che per gli ospiti che utilizzino il campo da tennis, anche unitamente a soci, per lezioni individuali e/o di gruppo con i maestri dell’Associazione nonché per colui che usufruisce del solo servizio ristorante non vi sia un numero massimo di accessi consentiti.

L’ora di tennis tra un socio ed un ospite equivale ad un’ora tra due soci; il cosiddetto “secondo accesso” sarà effettuato dal bar, che ne addebiterà i costi al socio ospitante (costo 1/2 ora da socio + IVA). Il mancato rispetto di quanto sopra comporta la perdita dal diritto di ospitalità.

Resta inteso che, il Consiglio Direttivo, qualora ne ravvisi l’opportunità e previa comunicazione ai soci, potrà apportare temporanee variazioni al presente articolo.

 

Art. 10 – PAGAMENTO DEI SERVIZI

Sono ammessi a frequentare la sede dei Club ed i relativi impianti sportivi i Soci in regola con il pagamento delle quote annuali.

Il Socio sarà solidalmente responsabile del pagamento da parte dei suoi ospiti, dei conti relativi ai servizi dai medesimi goduti.

Tutti i Soci dovranno farsi parte diligente nel saldare i propri conti. In caso contrario la Segreteria del Club sarà autorizzata a prendere provvedimenti disciplinari secondo quanto stabilito dall'art. 11 del presente regolamento.

I conti del bar e del ristorante devono essere regolati direttamente con i soci gestori del bar. I prezzi dei pasti e delle consumazioni bar saranno fissati di concerto tra il socio- gestore del momento ed il Consiglio Direttivo, in occasione di particolari cene e/o manifestazioni sarà sufficiente l'approvazione del Consigliere addetto alla club-house.

Le lezioni di tennis devono essere concordate/regolate direttamente con i professionisti del circolo, Maestri ed Istruttori.

 

Art. 11 – SANZIONI DISCIPLINARI

Le infrazioni al presente regolamento possono essere sanzionate con i provvedimenti disciplinati dallo Statuto Sociale e sono deliberati dal Consiglio Direttivo, previa informazione scritta all'interessato.

 

Art. 12 – CONCLUSIONI

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Tennis Club Cerea declina ogni responsabilità per eventuali oggetti dimenticati, smarriti e/o rubati nell’area dello stesso.

In particolare declina ogni responsabilità per furto di biciclette, anche se lasciate nella zona ad esse destinata.

 

Il Consiglio Direttivo può apportare al presente Regolamento, in qualsiasi momento, tutte le modifiche e/o correzioni e/o aggiunte e/o elisioni che dovessero ritenersi necessarie.